Vuoi leggere la recensione di “Le guardiane della nebbia – Il risveglio” di Eleonora Della Gatta? “Le guardiane della nebbia – Il risveglio” di Eleonora Della Gatta leggi la recensione

“Le guardiane della nebbia – Il risveglio” di Eleonora Della Gatta leggi la recensione

Titolo: Le guardiane della nebbia – Il risveglio
Autore: Eleonora Della Gatta
Genere: fantasy
Editore: Il Ciliegio Edizioni
Pagine: 320
Prezzo: Euro 18
Prezzo E-book: 3,99

Trama: Dopo la morte di sua madre, la diciassettenne Flora Ellis si trasferisce con il padre, Bennett Ellis originario di Londra, da Firenze alla piovosa cittadina di Keswick in Inghilterra, dove l’attende un inimmaginabile destino. Con la complicità di nonna Ruth e di un nutrito gruppo di personaggi complessi e bizzarri, tra cui Bertha Foster e Amelia Hunt, le inseparabili amiche della nonna. Flora apprenderà con stupore la sua reale essenza, la spiegazione alle tante stranezze che la circondano, la risposta alle molteplici domande che l’affliggono.

“Le guardiane della nebbia – Il risveglio” è il romanzo d’esordio di Eleonora Della Gatta. E’ un classico urban-fantasy con tutte le caratteristiche del genere: l’eterna lotta tra il bene e il male, la presa di coscienza della protagonista e del suo ‘nuovo mondo’.

La storia della giovane Floria è sin da subito coinvolgente, grazie allo stile molto scorrevole e arguto della scrittrice. E’ tutto ben curato e sviluppato, la presentazione dei vari personaggi è ricca, ma mai prolissa. In poche parole facciamo la conoscenza di tutti senza, però, avere la testa che scoppia per le tante informazioni.

Scrivere un fantasy non è affatto semplice. Si rischia, infatti, di incorrere in errori banali che fanno storcere il naso. La Della Gatta, invece, ne “Le guardiane della nebbia – Il risveglio” sa ben bilanciare il tutto, senza mai strafare. Flora è la classica protagonista di un fantasy, ma ha un pregio: non cade mai nella banalità, nè diventa la supereroina infallibile.

“Le guardiane della nebbia – Il risveglio” è un buon fantasy che coinvolge il lettore sin dalle prime pagine e lo accompagna alla scoperta della nuova vita della giovane protagonista, emozionandosi e spaventandosi insieme a lei. La lettura, poi, è piacevole e energica ma, soprattutto, non annoia, anzi, arrivati all’ultima pagina, si ha già la voglia di immergersi in una nuova avventura in compagnia di Flora.

Barbara Piergentili
(account Instagram: letture_barbariche)

“SHINING. UN’ANALISI DEL FILM” DI ELEONORA DELLA GATTA LEGGI LA RECENSIONE

“TANTI PICCOLI FUOCHI” DI CELESTE NG LEGGI LA RECENSIONE