Vuoi leggere la recensione di “Donnafugata” di Costanza DiQuattro? “Donnafugata” di Costanza DiQuattro leggi la recensione

“Donnafugata” di Costanza DiQuattro leggi la recensione

Titolo: Donnafugata
Autore: Costanza DiQuattro
Genere: narrativa
Editore: Baldini+Castoldi
Pagine: 208
Prezzo: Euro 16


Trama: Donnafugata è un luogo, a due passi da Ragusa, tra carrubi secolari, muri a secco e campagna scoscesa. Donnafugata è un tempo, l’Ottocento, tra dominazione borbonica, moti di fierezza popolare e alba della dignità operaia. Quindi, Donnafugata è un casato, tra i piu` antichi di Ibla, che di quella terra e quei giorni incarna gioie, patimenti e futuro. Alla sua testa c’è lui, il barone Corrado Arezzo De Spucches.

“Donnafugata” è il romanzo del 2020 di Costanza Di Quattro. Ci racconta le vicende del Barone Corrado Arezzo De Spucches. La narrazione avviene come se fosse un diario privato e ci enuncia la storia del piccolo Corrado fino alla sua morte. Questo dario è un vero e proprio romanzo storico, con tanto di date e contesto storico ben delineato.

Il Barone entra subito di prepotenza nella storia e ne rimaniamo affascinati sin dalle prima parole. Un ragazzo, poi un uomo scorbutico, eppure molto ironico e illuminato. Ha un carisma tale che chiunque ne rimane affascinato. Ma nel libro/diario scopriamo un marito, un padre, un nonno legatissimo alle sue donne. E, poi, stupendi battibecchi con il suo devoto aiutante Micheluzzo: due uomini profondamente legati da un’amicizia pura e semplice.

La lettura del romanzo può risultare un po’ ostica per i continui salti temporali. Si passa dal presente al passato da un capitolo all’altro. Ma la bravura della DiQuattro è, dopo i primi momenti di spaesamento, proprio quello di prendere per mano il lettore e condurlo all’interno della vita del Barone.

Oltre alla parte prettamente storica, la scrittrice riesce a mettere in luce i bellissimi rapporti con la moglie, la figlia e le nipoti. Alcuni racconti sono veramente carichi di emozione, ed è impossibile trattenere le lacrime. Dalle pagine del libro si propagano sentimenti forti e coinvolgenti anche per noi lettori.

“Donnafugata” è un bellissimo romanzo su una delle famiglie più influenti dell’Ottocento e sulla figura del Barone Corrado Arezzo De Spucches. Del quale si sa veramente poco e proprio grazie a Costanza DiQuattro anche i non siciliani possono aprrezzare il racconto della vita di quest’ultimo. Un romanzo carico di emozioni, con uno stile di scrittura coinvolgente, chiaro e limpido, che fa trasparire tutto l’amore della scrittice per Donnafugata. Unica pecca: è troppo breve, vorremo restare in compagnia del Barone per molto più tempo!

Barbara Piergentili
(account Instagram: letture_barbariche)



“LONDRA ANNI VENTI” DI MARCO VARVELLO LEGGI LA RECENSIONE