Vuoi leggere la recensione di “Vite apocrife di Francesco d’Assisi” di Massimiliano Felli? “Vite apocrife di Francesco d’Assisi” di Massimiliano Felli leggi la recensione

“Vite apocrife di Francesco d’Assisi” di Massimiliano Felli leggi la recensione

Titolo: Vite apocrife di Francesco d’Assisi
Autore: Massimiliano Felli
Genere: narrativa
Editore: Fazi Editore
Pagine: 372
Prezzo: Euro 17
Prezzo E-book: 7,99

Trama: 1266: quarant’anni dopo la morte del «Poverello d’Assisi», l’Ordine francescano è lacerato dalle divisioni interne. Bonaventura da Bagnoregio, in qualità di ministro generale dell’Ordine, ha completato da poco una nuova biografia di san Francesco. Durante il Capitolo di Parigi, si decide che la sua opera – che passerà alla storia come Legenda Maior – dovrà essere la versione ufficiale. Per questo motivo, lo stesso Bonaventura intima di distruggere tutti i documenti esistenti sulla vita di Francesco e di cercare frate Leone. 

Incaricato della missione è il giovane amanuense fra’ Deodato, segretario di Bonaventura, che tuttavia non ha il coraggio di distruggere i documenti e decide di trasgredire agli ordini dei suoi superiori. Un’avventura tra le strade d’Italia e tra polverosi manoscritti che si trasformerà in un pellegrinaggio impossibile alla ricerca del vero Francesco, dell’uomo che si cela all’ombra del Santo.

“Vite apocrife di Francesco d’Assisi” racconta in una veste nuova la figura del Santo. Il lettore, seguendo Fra’ Deodato, ripercorre la vita di Francesco partendo proprio dalla sua giovinezza, quando ancora si chiamava Giovanni di Pietro di Bernardone. Ci troviamo di fronte ad un ragazzo dell’epoca, molto distante dalla figura del Santo. I racconti che scopriamo grazie a Fra’ Deodato sono estremamente interessanti e umani.

La figura del Santo è veramente carismatica, in ogni pagina diventa sempre più forte e anche se non si parla direttamente di San Francesco è sempre presente e non abbandona mai il lettore. La stessa potenza la ritroviamo anche in Santa Chiara, che entra in punta di piedi nel racconto e nella vita di Francesco, eppure riesce travolge il lettore come un fiume in piena. La devozione di Santa Chiara riuscirebbe a mettere in difficoltà chiunque.

Nel leggere il libro di Felli notiamo quanto lavoro ci sia dietro, uno studio molto accurato sia del contesto storico che della figura di San Francesco. Ma quello che il lettore percepisce è il profondo amore dello scrittore per il Santo. Infatti lo studio e la ricerca di fonti non è solo per puro nozionismo, ma proprio per cercare di cogliere il più possibile di questa figura così potente e umana.

E’ un romanzo storico ma, anche se non tutti i racconti sono veritieri, la lettura è veramente piacevole grazie all’ottimo e curato stile di Massimiliano Felli. Il lettore, pagina dopo pagina, si ritrova catapultato nel mondo di San Francesco e se ne sente parte integrante. Gli amanti della storia, ricchissima, di San Francesco d’Assisi il libro di Felli trarranno ottimi spunti e una visione inedita della sua figura senza rimanerne delusi. Anzi, resteranno piacevolmente colpiti.

Barbara Piergentili
(account Instagram: letture_barbariche)

“HAP E LEONARD: UNA STAGIONE SELVAGGIA, MUCHO MOJO, IL MAMBO DEGLI ORSI” DI JOE R. LANSDALE LEGGI LA RECENSIONE