“Atypical 4” scheda e recensione della serie tv Netflix

“Atypical 4” scheda e recensione della serie tv Netflix

Disponibile su: Netflix

Genere: Commedia drammatica
Anno: 2021
Regia: Seth Gordon
Cast: Jennifer Jason Leigh, Keir Gilchrist, Brigette Lundy-Paine, Amy Okuda, Michael Rapaport
Paese: USA
Durata: 26-38 minuti (per episodio)
Produzione: Sony Pictures Television
Voto (media ponderata): ♥♥♥1/2 (su 5)

La trama

Atypical è una serie tv statunitense ideata da Robia Rashid per Netflix. Il dramedy segue le vicende di Sam Gardner (Keir Gilchrist, United States of Tara), un adolescente alla soglia dei diciotto anni affetto dalla sindrome dello spettro autistico, appassionato dell’Antartide e degli animali che lo popolano, che cerca disperatamente di togliersi l’etichetta che la società e le persone che lo circondano gli hanno affibbiato, quella di “anormale”.

Sam, a suo modo, cerca di avvicinarsi alle esperienze comuni per i ragazzi della sua età, quali l’amicizia, l’amore, il sesso e la ricerca di indipendenza mentre la serie indaga il concetto di normalità, mostrando, con ironia e semplicità, quanto sia sopravvalutata.
Ad aiutare Sam, sostenendolo nel suo percorso di crescita, ci sono la sua terapeuta Julia Sasaki (Amy Okuda, Le regole del delitto perfetto), una ragazza di 27 anni che ha scelto di intraprendere questa carriera a causa del fratello anch’esso affetto da sindrome autistica, e la sua famiglia.

Famiglia composta dalla madre Elsa (Jennifer Jason Leigh, Weeds), dal padre Doug (Michael Rapaport, Prison Break) e dalla sorella Casey (Brigette Lundy-Paine, Irrational Man). Il padre di Sam, nonostante sia un paramedico, non riesce ad avvicinarsi al figlio e ad affrontare il suo problema, rimanendo bloccato nel timore di sbagliare e sentendosi al contempo frustrato, inutile e colpevole per aver privilegiato il rapporto con la figlia Casey cresciuta come un maschiaccio per sopperire alle mancanze del fratello.

Casey è una sorella diligente e premurosa che nasconde però tutta la pesantezza della precoce responsabilità che le è stata data, ossia quella di vegliare costantemente sul fratello, cosa che le impedisce di esprimersi liberamente e realizzare i suoi sogni, nonostante nutra per il fratello un affetto profondo e sincero. Elsa è invece una madre iper-protettiva, costantemente ossessionata dal controllo del figlio e preoccupata di non riuscire ad aiutarlo.

La recensione di MoviePlayer.it

La chiusura del cerchio per Sam e compagni è in realtà l’inizio di un nuovo capitolo delle loro vite, e questo dà non solo grande speranza agli spettatori ma anche ampio respiro alla narrazione, non facendo sentire mai una sorta di conto alla rovescia da ultima stagione. Proprio come la vita, soprattutto quella contemporanea, non c’è nulla di tipico nella quotidianità, e questa serie lo celebra nel modo più sincero, onesto, delicato, totalizzante possibile.

Recensione di Federico Vascotto. Voto: 4 (su 5)Leggi la recensione completa

“Atypical 4” scheda e recensione della serie tv Netflix – La recensione di LegaNerd.com

Una sorpresa è il personaggio di Sid di Tal Anderson, che dà davvero il meglio di sé. Ogni episodio chiede ai suoi personaggi di imparare qualcosa su se stessi e sul mondo, cosa che inevitabilmente fanno, e la risoluzione è invariabilmente costruttiva. In quasi tutte le altre serie, troverei questo trucco narrativo insopportabile, ma in questa è piacevole e dolce, ma mai sdolcinato. La mancanza di cinismo della serie è rara e adorabile.

Come abbiamo appena menzionato però, non tutte le trame raggiungono note alte (perché Paige la avete ridotta a un misero stereotipo?), e c’è la netta sensazione, con il progredire della stagione, che Atypical stia per finire. La serie aveva davvero fatto il suo corso e detto ciò che doveva dire? La serie nella sua totalità è davvero inaspettata, e celebra la differenza, l’adattabilità e un approccio alla vita a cuore aperto sempre più rari da vedere. Nel mondo a volte stagnante delle sitcom di mezz’ora, è di per sé una boccata d’aria fresca.

Recensione di Laura Della Corte. Voto: 3.5 (su 5)Leggi la recensione completa

“ANNETTE” SCHEDA E RECENSIONI DEL FILM