Vuoi leggere la recensione di “Nessuna parola dice di noi” di Gaia Manzini? “Nessuna parola dice di noi” di Gaia Manzini leggi la recensione

“Nessuna parola dice di noi” di Gaia Manzini leggi la recensione

Titolo: Nessuna parola dice di noi
Autore: Gaia Manzini
Genere: narrativa
Editore: Bompiani
Pagine: 224
Prezzo: Euro 17
Prezzo E-book: 9,99

Trama: Per Ada, giovane copywriter, le parole sono un gioco: le armi con cui l’intelligenza sfida le leggi della responsabilità. Le parole che la raccontano, però, Ada sa avvolgerle nel silenzio. Per sua madre, infatti, le parole servono a levigare le anomalie della vita: come il fatto che da sempre, nella casa sul lago, è lei a prendersi cura di Claudia, la bambina che Ada ha avuto quando era troppo giovane. Per Alessio invece più delle parole contano i gesti e le immagini. Lui e Ada sono una coppia creativa d’eccezione; l’uno completa l’altra in un’intesa felice destinata a portarli lontano, fino in America.

“Nessuna parola dice di noi” è il romanzo di Gaia Manzini che racconta l’amore, nel senso più ampio del termine, e delle difficoltà di trovare il proprio posto nel mondo. Tutto viene catalogato, c’è una parola per tutto, ma nella vita di tutti i giorni è difficile trovare un termine adatto.

E la storia di Ada è proprio questo. Una giovane donna che cerca di trovare una sua identità, un suo percorso. Infatti, ha tante insicurezze, accentuate da un evento che le ha cambiato la vita da giovanissima: la nascita di Claudia.

La piccola figlia di Ada è sempre un po’ nell’ombra, ma è comunque presente e la sua figura è forte, più forte di tutto. Claudia viene cresciuta dalla nonna, l’altro personaggio femminile della storia: una donna completa agli occhi di Ada. La madre è tutto quello che non è lei.

La scrittrice riesce con poche parole a con tanti ‘non detto’ a farci capire lo stato d’animo di Ada. In ogni pagina, grazie a uno stile pulito e molto incisivo, l’insicurezza e le paure di Ada diventano anche quelle del lettore. Il rapporto con Alessio è potente e travolgente, ma Claudia rimane sempre lì.

“Nessuna parola dice di noi” è un romanzo che tiene incollati alle pagine. La Manzini riesce a farci provare e comprendere tutto quello che prova Ada. Nessuno, al termine della lettura, si sentirà autorizzato a giudicare la giovane protagonista, perché non si troveranno le parole più adatte. Forse proprio perchè con le parole non è possibile racchiudere tutto.

Barbara Piergentili
(account Instagram: letture_barbariche)

“LA PROSSIMA VOLTA IL FUOCO” DI JAMES BOLDWIN LEGGI LA RECENSIONE