Vuoi leggere la recensione di “Magari domani resto” di Lorenzo Marone? “Magari domani resto” di Lorenzo Marone leggi la recensione

“Magari domani resto” di Lorenzo Marone leggi la recensione

Titolo: Magari domani resto
Autore: Lorenzo Marone
Genere: narrativa
Editore: Feltrinelli editore
Pagine: 320
Prezzo: Euro 11
Ebook: Euro 6,99


Trama: Chiamarsi Luce non è affatto semplice, specie se di carattere non sei sempre solare. Peggio ancora se di cognome fai Di Notte, uno dei tanti scherzi di quello scombinato di tuo padre, scappato di casa senza un perché. Capelli corti alla maschiaccio, jeans e anfibi, Luce è una giovane onesta e combattiva, rimasta bloccata in una realtà composta da una madre bigotta e infelice. Da un fratello fuggito al Nord, da un amore per un bastardo Peter Pan e da un lavoro insoddisfacente.

Come conforto, solo le passeggiate con Alleria, il suo Cane Superiore, unico vero confidente, e le chiacchiere con l’anziano vicino don Vittorio, un musicista filosofo in sedia a rotelle. Finché, un giorno, a Luce viene assegnata una causa per l’affidamento di un minore.

“Magari domani resto” è un romanzo di Lorenzo Marone e ci racconta la storia di Luce Di Notte, una giovane avvocato di Napoli. Stranita con il mondo intero, ma con un cuore colmo di amore. Il modo in cui Marone ci introduce il personaggio è geniale. Pensiamo al nome: “Luce Di Notte è il mio nome completo. Lo so, non è un nome, ma è ‘na figura e m…a”. E già qui abbiamo il primo sorriso!

Lo scrittore ci fa innamorare subito della sua protagonista: una napoletana verace che ha una vita tutt’altro che semplice. Ma che non si tira mai indietro, è un avvocato, ma resta comunque ancorata alla sua terra. Vorrebbe cambiare il mondo, sa che non è facile e quindi non demorde. La sua vita cambia, o meglio matura, grazie ai tanti personaggi che la circondano.

Tutti i vari personaggi sono ben descritti e delineati e ognuno di loro è funzionale alla storia. Marone non infarcisce i suoi romanzi con nomi, ma con persone che ci entrano nel cuore e difficilmente ci abbandonano al termine della lettura. Lo stile di scrittura è coinvolgente, diretto e senza mai fronzoli che potrebbero distogliere dalla storia.

“Magari domani resto” è un piccolo gioiellino, ed è impossibile restare indifferenti all’allegria, alla forza e alla simpatia di Luce e di tutto il suo mondo. Leggere i romanzi di Marone fa provare una vasta gamma di sentimenti, dalla rabbia alla risata. Ma sono romanzi ricchi di vita quotidiana, di emozioni che ci riportano a galla tanti ricordi nascosti in qualche angolino della nostra mente.

Un consiglio: questo romanzo è da leggere con in sottofondo le bellissime canzoni di Pino Daniele, così saremo proprio i vicini di casa della nostra Luce. E poi ascoltare il cantautore napoletano fa sempre bene!

Barbara Piergentili
(account Instagram: letture_barbariche)

“LA TENTAZIONE DI ESSERE FELICI” DI LORENZO MARONE LEGGI LA RECENSIONE


“I QUADERNI BOTANICI DI MADAME LUCIE” DI MELISSA DA COSTA LEGGI LA RECENSIONE