Imbucato Teatrale la recensione di “The Meeting”

Un viaggio nell’angolo oscuro che è presente nella mente di tutti gli esseri umani, che ne siano consapevoli o meno. Questa è la chiave di volta attorno a cui si dipana l’interessante testo scritto, diretto ed interpretato da Emanuele Cecconi.

Insieme a lui, sul palco ci sono Valerio Palozza, Silvia Augusti e Salvatore Cuomo. Si immagina un incontro fra William Shakespeare e Giordano Bruno fra il 1583 al 1585 nei boschi non lontani da Londra.

Sogno, realtà, citazioni dalle opere teatrali, riferimenti alchemici ed esoterici compongono, attraverso dialoghi tesi ed enigmatici, silenzi carichi di tensione. simile ai turbamenti dell’animo di chi si pone delle domande. Di chi vuole raggiungere la consapevolezza della vita.

Il gruppo di protagonisti, nella suggestiva scenografia illuminata da Cecilia Sensi e con gli effetti di Fabrizio Bellacosa, dimostra ancora una volta il suo talento. Uno spettacolo sicuramente difficile e forse scomodo nel cercare non le risposte, ma le giuste domande!

Imbucato Teatrale la recensione di “The Meeting”

Maurizio Zucchetti

Imbucato teatrale la recensione di “Que serà”