Vuoi leggere la recensione di “In tre”?

Imbucato teatrale, la recensione di “In tre”

Testo frizzante scritto da Fausto Brizzi, Pasquale “Lillo” Petrolo e Teresa Federico. Racconta con intelligenza ed ironia il sodalizio artistico di tre ragazze decise a sfondare nel mondo dello spettacolo.

Teresa, Valentina e Federica si incontrano per caso in uno dei provini con fregatura annessa in cui spesso si imbattono le giovani attrici. Pur nella loro diversità, diventano amiche e fondano un bizzarro trio, LaDyvette. Incredibilmente ottiene un grande successo. Le invidie e le incomprensioni giunte con la fama le portano però alla separazione. Finché, anni dopo, l’incontro in un talk show riaccende l’amicizia, e propizia una possibile reunion.

Le talentuose protagoniste recitano cantano, ballano con un ottimo accompagnamento musicale. Il ritmo è sempre elevatissimo al netto di qualche pausa nella parte finale. Le battute sul fisico, sulle abitudini e sulle difficoltà sessuali delle tre suscitano continue risate negli spettatori. Deliziosi i riferimenti alla fiaba di Cenerentola ed al musical “Chicago”.

Maurizio Zucchetti

Imbucato teatrale, la recensione de “La stella di casa”