“Supereroi” scheda e recensioni del film

“Supereroi” scheda e recensioni del film

Distribuzione: Medusa

Genere: Commedia
Anno: 2021
Regia: Paolo Genovese
Cast: Alessandro Borghi, Jasmine Trinca, Greta Scarano, Vinicio Marchioni, Linda Caridi, Gwendolyn Gourvenec, Flavio Parenti, Angelica Leo, Giacomo Mattia, Elena Sofia Ricci
Durata: 113 minuti
Paese: Italia
Voto (media ponderata): 2 (su 5)

La trama

Anna è una fumettista con un carattere particolare, e del tutto contraria alle convenzioni. Marco è un professore di fisica, persuaso di come ogni fenomeno abbia una sua spiegazione. Ciò che li tiene uniti non è semplice da svelare, come se fosse una formula chimica di cui nessuno possa svelare l’esatta composizione. Eppure, nonostante si siano conosciuti appena in una prima circostanza, accade che, durante un giorno di pioggia, Anna e Marco si ritrovino.

“Supereroi” scheda e recensioni del film – La recensione di ComingSoon.it

Vent’anni di vita di coppia, mentre il tempo si intrufola nelle dinamiche amorose fra Anna e Marco. Due caratteri molto diversi, lei impetuosa e lui razionale, raccontati con ogni svolta attesa al posto giusto. Sincero nel suo slancio di analisi della chimera dell’amore perfetto, coscienzioso nel ritenere le coppie che durano costituite dai veri supereroi, il film di Genovese prosegue a fasi alterne. Ma emoziona e non lascia indifferenti.

Recensione di Mauro DonzelliVoto: 2.5 (su 5) – Leggi la recensione completa

“Supereroi” scheda e recensioni del film di MyMovies.it

Il tempo è il vero protagonista di Supereroi. Il film racchiude infatti vent’anni dell’esistenza dei due personaggi e va continuamente avanti e indietro. Genovese entra in una dimensione fantasy e sentimentale, ma mette dentro troppi dialoghi.

Recensione di Simone Emiliani. Voto: 2 (su 5)Leggi la recensione completa

La recensione di MoviePlayer.it

Non ci rimane che assaporare l’immaginario suggerito dal film di Paolo Genovese. Alla fine non potremo che amare Anna e Marco, i protagonisti di questa ordinaria storia d’amore e invidiare il loro superpotere. Quello di sopravvivere al tempo che tutto consuma, ai tradimenti, agli strappi, alla malattia, agli inciampi che per venti anni li accompagneranno. Usciti dalla sala rimarrà la sensazione agrodolce e malinconica che appartiene alla dimensione della memoria.

Recensione di Elisabetta Bartucca Voto: 2.5 (su 5) – Leggi la recensione completa

“WEST SIDE STORY” SCHEDA E RECENSIONE DEL FILM