SKAM Italia 4 la storia di Sana Il trailer ufficiale della nuova stagione

SKAM Italia 4 la storia di Sana Il trailer ufficiale della nuova stagione

Emanuele Manta per comingsoon.it

Netflix e TIMvision diffondono il trailer ufficiale della quarta, attesissima stagione di SKAM Italia, disponibile in streaming dal 15 maggio. In questo ciclo di episodi, poi, l’apprezzato teen drama creato da Ludovico Bessegato accende i riflettori su Sana. Si tratta del personaggio musulmano interpretato da Beatrice Bruschi. Dimostrando ancora una volta, inoltre, il coraggio e l’innovazione di una produzione che – nonostante alcune difficoltà fortunatamente superate – cattura con la sua onestà il cuore del pubblico più giovane.

La serie continua il suo racconto

Nella quarta stagione SKAM Italia continua poi ad esplorare la quotidianità di un gruppo di liceali romani fuori dagli stereotipi dell’adolescenza. Raccontando tematiche importanti come la solitudine, l’identità, la definizione dell’orientamento sessuale. Ma anche i disordini psichici, le relazioni sentimentali, i disturbi alimentari, il sexting e la violenza giovanile. Filtro di queste storie è Sana, una ragazza italiana di seconda generazione, musulmana praticante.

Dopo la ricerca negli anni un equilibrio tra i suoi valori e quelli delle sue compagne di liceo e della società italiana, della quale si sente orgogliosamente parte integrante, Sana si troverà ad affrontare situazioni che metteranno lentamente in crisi questa armonia. In un processo di crescita che, comunque, evidenzierà alcune distanze tra lei e il suo gruppo di amiche storiche. Sana dovrà trovare un compromesso tra i suoi valori religiosi e i suoi sentimenti per Malik (El Mehdi Meskar), un amico del fratello con il quale è nata una forte intesa.

Bessegato, che oltre ad aver scritto le sceneggiature ne cura anche la regia, si è avvalso per la quarta stagione della collaborazione di Sumaya Abdel Qader. E’ una sociologa e scrittrice con all’attivo due romanzi pubblicati da Mondadori, madre di tre figli. Musulmana praticante, molto attiva nella sua comunità e attivista per i diritti delle donne.

BORGHI E DEMPSEY I “DIAVOLI” DELLA FINANZA