Qualificazioni Mondiali 2022 Bulgaria-Italia 0-2

Qualificazioni Mondiali 2022 Bulgaria-Italia 0-2

da rainews.it

A Sofia nella gara di qualificazione ai Mondiali 2022 l’Italia batte 2-0 la Bulgaria e rimane in testa al girone. Il ct Mancini schiera Belotti dal 1′ con Chiesa e Insigne a completare il tridente. In difesa gioca Acerbi al posto di Chiellini a centrocampo Barella e il rientrante Sensi. Nella Bulgaria tandem d’attacco composto da Galabinov e Delev.

Al 4’ prima conclusione della Bulgaria con Galabinov che raccoglie una rimessa laterale di Tsvetanov e poi dopo una combinazione in area con Delev calcia verso Donnarumma che non ha problemi. L’ Italia risponde al 7’ con Chiesa che si ritrova in area un pallone vagante e viene chiuso al momento della deviazione da due difensori bulgari. Proteste degli azzurri per un presunto fallo da rigore. Gli azzurri tentano la manovra avvolgente ma la difesa bulgara è attenta, molto attivi Insigne e Chiesa. Al 33’ l’Italia ci prova da sinistra con Spinazzola che guadagna il fondo e mette un buon pallone per Insigne anticipato, però, dalla difesa bulgara. La pressione alla fine premia e al 43’ Dimov atterra Belotti in area, è rigore, forse generoso. E lo stesso ‘Gallo’ trasforma per il vantaggio azzurro (per lui 11° centro in Nazionale).

Il secondo tempo

La ripresa inizia sulla falsariga del primo tempo con l’Italia che cerca di fare la partita ma senza troppa energia e con poca possibilità di trovare spazi. Al 56′ la Bulgaria si fa molto pericolosa con Karagaren che protesta per un tocco di mano in area azzurra e poi conclude, Donnarumma para, ma l’azione è giudicata in off-side. Al 63’ altra azione dubbia in area azzurra con Belotti toccato da Dimov. In un primo momento l’arbitro Vincic sembra pronto a fischiare il penalty, ma poi si ferma. Al 68’ Mancini sostituisce Florenzi con Di Lorenzo e Sensi con Locatelli.

Al 72’ un’incertezza difensiva bulgara lancia Belotti che prima colpisce il palo, poi spara alto. Mancini prova anche le carte Immobile per Belotti e Bernardeschi per Chiesa al 76’. Il raddoppio azzurro arriva all’82’: Insigne riceve da Verratti e serve Locatelli che batte Iliev con un destro a giro. I bulgari si sfaldano e Immobile è pericoloso in un paio di occasioni e al 92’ costringe Iliev a una deviazione decisiva. Prestazione sufficiente degli azzurri e risultato che non delude. Per gli azzurri è la prima vittoria in terra bulgara.

L’ingaggio complica il futuro di Ronaldo alla Juve c’è Icardi nel mirino bianconero