“Non siamo più vivi” scheda e recensione della serie tv Netflix

“Non siamo più vivi” scheda e recensione della serie tv Netflix

Disponibile su: Netflix

Genere: Horror
Anno: 2021
Ideatore: Lee JQ, Chun Sung-il, Kim Nam-su
Cast: Park Ji-hu,Yoon Chan-young,Cho Yi-hyun
Paese: Corea del Sud
Durata: 53-70 minuti
Episodi: 12
Voto (media ponderata): 3.5 (su 5)

La trama

Quando il loro liceo diventa l’epicentro di un’epidemia da virus zombi, gli studenti intrappolati devono trovare una via di fuga per evitare il contagio.

“Non siamo più vivi” scheda e recensione della serie tv Netflix – La recensione di EuroGamer.it

Come in “Squid Game”, meglio non affezionarsi a nessun personaggio (ma nemmeno fidarsi). Le scene di fuga sono frenetiche e angosciose e gli zombie non saranno gli unici da cui guardarsi. Per fare contenti anche i complottisti e i polemici dei nostri giorni, dove un virus infinitamente meno rischioso ha ugualmente influenzato il comportamento umano in tutto il mondo, ci sono molte allusioni. Fra cui quella che la minaccia più letale si nasconde nell’infetto asintomatico. E si dice che “La scienza inizia con l’immaginazione e finisce in un mistero”.

Recensione di Giuliana Molteni. Voto: 3 (su 5)Leggi la recensione completa

La recensione di MoviePlayer.it

Più riuscita nella prima metà, dove il virtuosismo della macchina da presa e il ritmo elevatissimo divertono e daranno gioia ad ogni appassionato di zombie, la serie sembra un po’ trascinarsi perdendo un po’ la propria forza, salvo concludersi con un episodio finale intimo ed emozionante. Tra sangue, rabbia, adrenalina e un cast di personaggi funzionale che trova la propria forza quando costretto a rimanere in gruppo, Non siamo più vivi si dimostra un’opera che si rivolge coraggiosamente alla generazione Z, con una forte accusa nei confronti degli adulti.

Recensione di Matteo Maino. Voto: 3.5 (su 5) – Leggi la recensione completa

La recensione di GameLegends.it

Non siamo più vivi colpisce nel segno dove deve, presentando una prima stagione ricca di colpi di scena, momenti adrenalinici, e sequenze che spronano a continuare la visione senza fermarsi, mentre si è continuamente curiosi di come le vicende potrebbero evolversi. La serie è da consigliare sia a chi ama le opere a tema zombie, visto che potrà sentirsi per certi versi a casa, sia per chi è ormai stufo di questo tipo di contenuti, vista la spiccata originalità di alcune idee.

Recensione di Andrea Pellicane. Voto: 4.5 (su 5)Leggi la recensione completa

“EMILY IN PARIS 2” SCHEDA E RECENSIONE DELLA SERIE TV NETFLIX