Vuoi leggere la recensione di “L’ultima notte di Aurora” di Barbara Baraldi? “L’ultima notte di Aurora” di Barbara Baraldi leggi la recensione

“L’ultima notte di Aurora” di Barbara Baraldi leggi la recensione

Titolo: L’ultima notte di Aurora
Autore: Barbara Baraldi
Genere: Thriller
Editore: Giunti Editore
Pagine: 564
Prezzo: Euro 19,00
Prezzo e-book: Euro 9,99

Trama: Le ferite dell’anima sono le più difficili da risanare. Lo sa bene Aurora Scalviati, profiler in un commissariato della provincia emiliana con un doloroso passato alle spalle. Per questo ha accettato di raccontare la sua storia alla conferenza del professor Menni, tra i massimi esperti di disturbi post-traumatici. Ed è proprio qui che Aurora incontra una misteriosa ragazza dai lunghi capelli neri che le rivolge una singolare domanda: “Credi che si possa davvero uscire dal buio?”. 

Un quesito che di lì a poco si trasforma in un testamento, perché la giovane si toglie la vita gettandosi dalla torre del palazzo, sotto gli occhi terrorizzati dei presenti. Un caso archiviato rapidamente come suicidio, ma Aurora non ci vede chiaro ed è ossessionata dalle parole della sconosciuta. Non c’è tempo però per i sensi di colpa: il ritrovamento di un cadavere orrendamente sfigurato, su una secca in riva al Po, la costringe a rivedere le sue priorità.

Ne “L’ultima notte di Aurora” di Barbara Baraldi ritroviamo la profiler di Sparvara Aurora Scalviati alle prese con un nuovo caso, molto più complesso dei precedenti. La protagonista è ancora più segnata dagli avvenimenti che l’hanno colpita in passato e si ritrova subito coinvolta anche emotivamente nelle indagini. Il lettore piano piano ritrova la squadra della Scalviati, ognuno con un fardello e degli strascichi molto pesanti, ‘regalo’ di vecchi casi.

Questo libro è sicuramente il più complesso dei tre che vede come protagonista la profiler, non solo per la sua maturazione, ma soprattutto per le indagini. I casi che si trova davanti Aurora non sono semplici omicidi, ma hanno un profondo risvolto psicologico. Nel corso del romanzo il lettore oltre a cercare di trovare il colpevole, si trova a dover approfondire anche una parte intima dei protagonisti che lo coinvolgerà ancora di più. Un senso di angoscia che non troverà mai sollievo se non alla fine, anche se momentaneo, perchè al lettore resterà quell’inquietudine che tocca davvero dentro.

Si ha continuamente la sensazione nel procedere nella lettura di essere sempre un passo avanti ai protagonisti. Ma la bravura della Baraldi nello scrivere un ottimo intreccio narrativo riesce a destabilizzare il lettore con nuovi avvenimenti che spiazza e toglie quelle certezze fin lì trovate. Anche in questo thriller la scrittura è molto veloce, merito anche di capitoli molto brevi che invogliano ancora di più ad andare avanti. Nella narrazione non ci sono mai punti morti o lenti, anche le analisi psicologiche pur se molto approfondite non si perdono mai in parole inutili o superflue.

Barbara Baraldi con questo suo nuovo thriller si conferma un’ottima scrittrice, non si è accontentata di aggiungere una semplice indagine per la sua Aurora. Ma si è spinta oltre affiancando alla classica indagine poliziesca, un risvolto psicologico che non ha risparmiato nessun personaggio del libro. “L’ultima notte di Aurora” piacerà, senza dubbio, agli amanti dei thriller, soprattutto a quei lettori che amano le indagini molto vicine alla realtà.

Barbara Piergentili

“IL CANTO DELL’ALLODOLA” DI WILLA CATHER LEGGI LA RECENSIONE