Gabriel Garko racconta a Oggi la sua “vita bugiarda” “Io latin lover Macché sono gay da sempre”

Gabriel Garko racconta a Oggi la sua “vita bugiarda” “Io latin lover Macché sono gay da sempre”

da oggi.it

Che fosse omosessuale l’ha rivelato lui stesso un po’ di tempo fa. Ma come è stata davvero la sua esistenza da finto Casanova lo racconta solo al settimanale Oggi in edicola. Con un’onestà sorprendente.

Gabriel Garko si confida al settimanale Oggi in edicola con una lunga e sincera intervista esclusiva. Le confessioni di un sex symbol che ha vissuto due volte.

“POI UN GIORNO MI SONO GUARDATO ALLOP SPECCHIO” – «Desideravo uscire, divertirmi, avere un compagno. Ma non puoi perché devi mantenere il personaggio che è il tuo opposto: duro, inaccessibile, sciupafemmine. È durata 30 anni questa “condanna”: quasi un ergastolo… Un giorno mi sono guardato allo specchio, e al posto della mia faccia ho visto la copertina di un rotocalco che celebrava uno dei miei amori inventati»», dice Gabriel Garko nell’intervista esclusiva al settimanale.

“AVEVO UNA RELAZIONE CON RICCARDO…” – Gabriel Garko ha già rivelato da qualche tempo di essere gay, ma per la prima volta racconta con grande onestà la sua esistenza “bugiarda” da finto latin lover, fatta di copertine con finte fidanzate e fidanzati veri da tenere nascosti. Questa doppia vita l’aveva spinto 17 anni fa a comprare una villa a Zagarolo (Roma).

«Un posto lontano da tutti, dove poter essere me stesso… Avevo una relazione con un ragazzo che si chiama Riccardo. Qui eravamo liberi, anche se quando veniva qualcuno dovevamo nasconderci. Invitavo degli amici a cena? A fine serata lui fingeva di andarsene, si faceva mezza passeggiata a poi rientrava”.

“Quando al mattino arrivava la donna delle pulizie, si faceva trovare nel letto della stanza degli ospiti anche se avevamo dormito insieme». E di Manuela Arcuri, che invece sostiene che la loro storia fu vera e passionale, dice: «Non si è ancora liberata da certi condizionamenti. Spero lo faccia presto».

LEGGI L’ARTICOLO ORIGINALE

MONICA BERTINI E L’AMORE FINITO CON GIOVANNI LA CAMERA ORA UNA STORIA CON PIERO AUSILIO CHI E’ LA GIORNALISTA ETA’ CARRIERA E IL SIPARIETTO CON FERRERO