“Caro Evan Hansen” scheda e recensioni del film

“Caro Evan Hansen” scheda e recensioni del film

Distribuzione: Universal Pictures

Genere: Drammatico, musicale
Anno: 2021
Regia: Stephen Chbosky
Cast: Ben Platt, Kaitlyn Dever, Amandla Stenberg, Nik Dodani, Colton Ryan, Danny Pino, Julianne Moore, Amy Adams
Durata: 137 minuti
Paese: USA
Voto (media ponderata): ♥♥♥1/2 (su 5)

La trama

Evan Hansen è un adolescente con una complicata vita sociale, sempre alla ricerca di comprensione da parte delle altre persone e senza veri amici sui quali poter fare affidamento. Giunto all’ultimo anno del liceo, un giorno Evan sentirà il bisogno di scrivere una lettera, nella quale confesserà a sé stesso il proprio stato d’animo. Gli verrà però sottratta da Connor Murphy, un compagno altrettanto solitario ma estremamente volubile. Il quale di lì a breve tempo si toglierà la vita….

“Caro Evan Hansen” scheda e recensioni del film – La recensione di BadTaste.it

Tutto in “Caro Evan Hansen” potrebbe prendere tranquillamente la piega della commedia. Perché la sua struttura è esattamente quella della commedia adolescenziale. Su questa, il film sceglie di costruire invece una riflessione sui dolori e senza tirare indietro la mano. Il dolore di Evan, della famiglia che ha perso un figlio, di una sorella che non lo capisce e della madre single e povera di Evan di fronte all’accaduto. Solo quello sembra contare. Il dolore individuale in uno scavo fino alle profondità più recondite.

Recensione di Gabriele NiolaVoto: 4 (su 5) – Leggi la recensione completa

“Caro Evan Hansen” – La recensione di MyMovies.it

Caro Evan Hansen caratterizza definisce e approfondisce ogni personaggio, anche quelli secondari. E, come è già avvenuto nei suoi precedenti due lungometraggi, Chbosky tira fuori il meglio dai suoi giovani attori. Tra loro ci sono anche Kaitlyn Dever, una delle due protagoniste di La rivincita delle sfigate nei panni di Zoe e Nik Dodani, ‘l’amico di famiglia’ di Evan, che qui porta anche una versione riaggiornata di Zahid della serie Atypical. Che ripropone quel sano cinismo e quell’autoironia con cui riesce ad abbassare la bollente temperatura emotiva di un film che è anche fin troppo brutale per come ci parla direttamente e di qualcuno che ha fatto parte della nostra vita. Lo fa senza nessun filtro, con la maggiore semplicità e complicità possibili. Un diamante grezzo, con 137 minuti che volano via.

Recensione di Simone Emiliani. Voto: 4 (su 5)Leggi la recensione completa

La recensione di MoviePlayer.it

Non diciamo nulla sugli sviluppi della trama, che preferiamo scopriate da soli. Ma assicuriamo che saprà arrivare al cuore degli spettatori, almeno quelli non allergici ai musical. E con protagonisti che sapranno conquistarvi se lo avevano già fatto quelli di “Noi siamo infinito” e “Wonder”. Un interprete in parte e un cast che lo accompagna in questa denuncia di un sistema scolastico e di una società che ancora si vergogna troppo di parlare di certi argomenti, e che preferisce girare la testa dall’altra parte. Piuttosto che semplicemente rimanere ad ascoltare.

Recensione di Federico Vascotto Voto: 3 (su 5) – Leggi la recensione completa

“ENCANTO” SCHEDA E RECENSIONE DEL FILM