Andrea Camilleri ricoverato per arresto cardiaco è in gravi condizioni

Andrea Camilleri ricoverato per arresto cardiaco è in gravi condizioni

Si stanno vivendo ore di angosciosa ansia per le condizioni di salute di Andrea Camilleri. Lo scrittore, infatti, è attualmente ricoverato all’ospedale Santo Spirito di Roma. La situazione clinica, a quanto apprendiamo, è molto grave. Lo scrittore si trova al nosocomio capitolino per un arresto cardiaco. Il papà de “Il Commissario Montalbano” e numerosi altri bestseller, ha 93 anni.

In questi giorni si stava preparando per essere in scena per la prima volta alle Terme di Caracalla. Lo spettacolo era previsto per il prossimo 15 luglio e si intitola “Autodifesa di Caino”. In una recente intervista, disse: “Se potessi, vorrei finire la mia carriera seduto in una piazza a raccontare storie. E, alla fine del mio cunto, passare tra il pubblico con la coppola in mano”. L’anno scorso, Andrea Camilleri ridebuttò come attore, a 70 anni di distanza dal suo primo esordio sulla scena. Nella splendida cornice del Teatro Greco, interpretò “Conversazioni con Tiresia”.

In un’intervista al ‘Corriere della Sera’, lo scrittore raccontò: “Sono contento di non vedere più bene. Perché la platea immensa del Teatro Greco, con tutti quegli occhi che ti guardano, mette davvero paura. Pochi giorni fa, inoltre, è uscito il suo nuovo romanzo, “Il cuoco di Alcyon”, sempre edito dalla Sellerio.

Ricordiamo che Andrea Camilleri è stato ricoverato questa mattina alle 9.15. E’ arrivato in ambulanza in condizioni critiche per problemi cardiorespiratori. Ad assisterlo c’era l’équipe dell’emergenza al Pronto Soccorso Santo Spirito. Poi è arrivato il trasferimento nel Centro di Rianimazione dell’ospedale. Su Twitter arrivano in continuazione messaggi di solidarietà e pronta guarigione per il papà di Montalbano. Anche la nostra redazione si aggiunge. L’Italia e, più in generale, il mondo hanno bisogno di un intellettuale come lui.

Francesco G. Balzano

“CHE CI FACCIO QUI RAI 3” GUARDA IL VIDEO DELLA PUNTATA 8 MAGGIO 2019