“Alice in Borderland” scheda e recensione della serie tv Netflix

“Alice in Borderland” scheda e recensione della serie tv Netflix

Disponibile su: Netflix

Genere: Distopico, thriller, drammatico
Anno: 2020
Ideatore: Haro Aso
Cast: Aya Asahina, Ayame Misaki, Tao Tsuchiya, Kento Yamazaki, Nijiro Murakami
Paese: Giappone
Durata: 45 minuti
Episodi: 8
Voto (media ponderata): ♥♥♥♥ (su 5)

La trama

Arisu, un ex-studente universitario disoccupato e appassionato dei videogiochi, si ritrova improvvisamente in una Tokyo desolata. In cui lui e i suoi amici devono competere in giochi pericolosi per sopravvivere.

“Alice in Borderland” scheda e recensione della serie tv Netflix – Le recensioni su IMDB

“Una di quelle serie strane che richiede un po’ di tempo. Quando arrivi al settimo episodio potresti trovarti coinvolto.” 

“Non lo svelerò, diciamo solo che è la migliore interpretazione di Alice nel paese delle meraviglie che abbia mai visto! I personaggi sono tutti fenomenali. la linea della storia e la trama sono impeccabili e l’esecuzione di questo intenso thriller di suspense è di grande qualità e budget. Fidati di me, guardalo subito!!! Lo abbufferai come abbiamo fatto noi….. 10 stelle piene!!!!!!!!! Molto rispetto per gli sceneggiatori, il regista, il cast e la troupe, grazie!!!” 

“È davvero eccitante per i primi episodi, l’idea è brillante e i fan della sci fic sicuramente l’ameranno. Ma sta diventando abbastanza probabile che il gioco sopravviva….ehhhh pazienza necessaria.” 

“Questa serie è uno dei più grandi spettacoli di questo decennio! Così ben prodotto e messo insieme! Ho amato ogni episodio, ogni domanda, ogni risposta!.” 

“Serie meravigliosa, emozionante e piena di personaggi ben caratterizzati a cui è facile affezionarsi, una serie davvero buona. Coinvolgente dall’inizio alla fine, il livello di tensione non cala mai e rimane sempre a livelli molto alti.”

“Questo è un melodramma natalizio pieno di divertimento con dramma gratuito, trama folle e sopra le righe, ho detto sopra le righe, recitazione e melodramma. Ogni battuta pronunciata è così tanto sopra le righe da risultare isterica. Il cast femminile e androgino è bello da vedere e l’azione è divertente. Non cercare la logica o la ragione. Intrattenimento da evasione.” 

“È divertente con un buon sviluppo dei personaggi.” 

“All’inizio dovrai avere un po’ di pazienza prima che inizi a correre. Poi prende il suo ritmo. Ci sono solo alcuni momenti che ti faranno storcere il naso per alcuni comportamenti o semplicemente per alcune cose assurde. Ma in generale è uno spettacolo molto ben fatto, al di sopra di altri che sono più famosi di questo.” 

“La serie si riprende dal secondo episodio e l’ho trovata migliore da guardare con i sottotitoli e non doppiato. Il concetto è diverso e lo rende uno spettacolo unico e avvincente, visto che ho guardato tutti gli 8 episodi. Non vedo l’ora che arrivi la prossima serie. Penso che riceverà molte recensioni positive e sarà nominato per dei premi, quindi sono fiducioso che ci sarà una seconda stagione.” 

“Gli episodi 1-4 sono fantastici, gli episodi 5-8 crollano. Il problema è che la serie cambia dopo l’episodio 4 dove era interessante fino a quel punto e poi finiamo in una comunità sulla spiaggia e tutto va a rotoli e ha poco senso dopo. Le carte non hanno senso né i numeri né il tipo. Che differenza c’è tra un quattro di picche e un otto di cuori? Sembra complesso ma quando giocano ad acchiapparello o a nascondino non riesco a relazionarmi con le carte. È insensato ma comunque buono per una parte.” 

“Vedo quello in cui il regista e gli sceneggiatori hanno fatto in modo che questa serie abbia un percorso archetipico. Ho amato la sua atmosfera tipo Hunger Games/Maze Runner. La complessità dei giochi, per poi farla confluire nei giochi mentali e nelle relazioni personali dei personaggi, è stata affascinante. Ottima visione – specialmente con gli amici.” 

“Sopravviverò. Un inattivo fanatico dei giochi per computer si ritrova improvvisamente con i suoi amici in una Tokyo deserta dove devono competere regolarmente in giochi pericolosi o morire. È un mondo distopico dove i maestri del gioco non hanno alcun riguardo per la vita e spingono le persone a vedere fino a che punto si abbasseranno per vivere. Serie ben recitata con molti colpi di scena e in un genere in cui il cinema giapponese eccelle.” 

“SQUID GAME” SCHEDA E RECENSIONE DELLA SERIE TV NETFLIX